Come Fare

LA SFIDA: REALIZZARE UN FUMETTO COMPLETO DI 24 PAGINE IN 24 ORE
Che vuol dire tutto: disegni finiti, storia, lettering, colori (se li volete), tutto! Una volta che la matita tocca il foglio, l'orologio inizia a contare. 24 ore dopo, la matita lascia il foglio per sempre. Anche la rilettura finale deve stare nelle 24 ore (fumetti realizzati al computer vanno comunque bene e seguono le stesse regole).
Non si devono fare sketch, disegni, bozze della storia o qualsiasi altra preparazione direttamente legata la fumetto prima delle 24 ore. Mentre qualsiasi preparazione indiretta, quale strumenti vari, materiale di riferimento, cibo, musica, ecc va bene.
Le pagine possono essere di qualunque dimensione e di qualunque materiale. Scolpite, stampate o disegnate... qualunque cosa.
Le 24 ore devono essere continuative. Possono comprendere anche una dormita se si vuole, ma l'orologio continuerà a correre! Se alla fine delle 24 ore il fumetto non è ancora finito, la storia può concludersi lì ("La variante Gaiman") oppure proseguire fino al termine ("La variante Eastman"). Sono entrambi varianti valide e legate allo spirito dei 24 hour comics; ma il punto di partenza deve essere la precisa intenzione di creare un fumetto di 24 pagine in 24 ore. Dopo il primo 24 HIC Day, l'evento che segnerà il battesimo italiano di 24 Hour Comics, chiunque potrà partecipare alla sfida inviando una copia, un link o una scansione del risultato. Per i contatti e per inviare materiale usate l'indirizzo 24hic@lospaziobianco.it

SUGGERIMENTI
Potendo realizzare una pagina all'ora, si può pensare che la sfida del 24 Hour Comics sia un esercizio minimalista – ovvero: "quanto poco posso mettere in una tavola creando comunque un fumetto" – ma si può pensarla invece come ad una sfida: "quanto posso disegnare in un ora?"
Se ci pensate, la risposta è moltissimo! Ipotizzando 6 vignette per pagina, significa una vignetta ogni dieci minuti.
Provateci (Si, proprio ora!). Disegnate un riquadro largo 7 centimetri e mezzo e alto 5, mettete un timer di 10 minuti e guardate quanto riuscite a disegnare. Potreste rimanere sorpresi. Man mano che ci lavorate, potete pensarci su prima di iniziare la sfida, ma il nostro consiglio è di utilizzare l'improvvisazione come metodo privilegiato. Meno pianificate, meno rischiate di andare in ansia.
Può essere particolarmente divertente sfidarsi in grandi gruppi; qualcuno ha persino fatto la cronaca di cosa ha mangiato, della musica che ha ascoltato, ecc. Ma anche farlo da soli può essere stimolante, può essere visto come una lotta contro se stessi!
Il nostro suggerimento più importante è: fatelo! È divertente, è eccitante, è spiazzante, potreste scoprire un sacco di cose interessanti su voi stessi e – la cosa più importante – si tratta di un giorno solo, cosa avete da perdere?

LA VERSIONE ONLINE
Le regole appena descritte sono valide sia per un fumetto normale, che per uno fatto al computer. Ma se volete farlo online senza la divisione in pagine fate così: almeno 100 vignette, realizzate, formattate e messe online entro il periodo delle 24 ore!

Testo liberamente adattato da www.24hourcomics.com