Milano - ottobre 2006

Autori partecipanti:
Antonio Campo
Claudio Capellini
Luigi Cavenago
Luca Enoch
Sergio Gerasi
Giovanni Gualdoni
Christian Marra
King Simon - Simon Panella
Andrea Pelle
Valentina Principe
Davide Rigamonti
Matteo Scalera
Andrea Strarosti
Corrado Tagliabue

Nel giro di anno per la terza volta alla Scuola del Fumetto di Milano si è tenuto un 24HIC. Non è un caso, visto che Giuseppe Calzolari, patron della scuola, nel 2005 ha collaborato all’organizzazione del primo evento italiano da cui abbiamo tratto un libro stampato proprio dalla casa editrice da lui fondata e diretta (Scuola del Fumetto
). Questa “liaison” ha portato nel 2006 all’ideazione anche di un 24HIC riservato esclusivamente agli studenti delle Scuole del Fumetto di Milano e Palermo, che hanno lavorato su due temi proposti per l’occasione da Amnesty International di Milano.
Quindi, Milano, come sede storica del 24 Hour Italy Comics, non poteva mancare all’appuntamento del 24HC DAY 2006 lanciato dagli Stati Uniti da Nat Gertler e unirsi alle altre sei sedi italiane che siamo riusciti a contattare, organizzare e coordinare.
Proprio dalla sede milanese i redattori lombardi de LoSpazioBianco.it hanno lanciato e tenuto le briglie del blog che ha seguito la diretta per tutte le 24 ore, corrispondendo anche con i due fumettisti che hanno partecipato da casa a questa estenuante e stimolante sfida creativa.
A Milano, come potete vedere sopra, abbiamo avuto quindici partecipanti, anche se per imprevisti vari all’ultimo momento non sono potuti venire autori del calibro di Alessandro Baronciani e Gianluca Maconi.
Il nome più altisonante che abbiamo avuto l’onore di ospitare in questa edizione è stato in tutta evidenza quello di Luca Enoch, che ci ha deliziato con una storia molto intelligente che somma un sagace umorismo con un richiamo al tema, molto attuale, della religione all’interno della nostra società. Enoch si è dimostrato, come già sapevamo, una persona estremamente gentile, affabile e disponile.
Un altro nome conosciuto che si è voluto mettere in gioco è stato quello di Giovanni Gualdoni (l’autore di Wonder City), con una storia che tocca temi etici di indubbia contemporaneità. La vera sorpresa è stata la prova di Luigi Cavenago, un disegnatore emergente (Dr. Voodoo, Jonathan Steele) che con “La vendetta di Tito”, ha stupito un po’ tutti per la sua verve e per la sua abilità grafica non indifferente. Un gradito ritorno è stato quello di Sergio Gerasi, che già aveva partecipato all’edizione del 2005. E come l’anno scorso ha diligentemente svolto il proprio lavoro sfornando una gradevole storia, inserendovi ancora personaggi con enormi nasi, quasi fosse il suo marchio di fabbrica. Altro bis (ma in questo caso è più corretto parlare addorittura di un tris) è stato quello di Simon Panella, una presenza sopra la righe e un fumetto bellissimo, che però ha voluto finire dopo ben 79 ore dall’inizio della sfida (cosa ammessa dal regolamento secondo la variante Eastman).
Il resto dei partecipanti era composto da poco più che esordienti e ragazzi appena usciti dalla scuola. Non per questo però sono mancati lavori degni di nota. Per non fare un’inutile elenco ne citiamo solo uno: Antonio Campo, autore di una storia che ha la sua peculiarità nell’espediente usato per disegnare il minor numero di tavole possibile, pur consegnandone giusto 24. Andate a leggervela, per scoprire come ha fatto. Geniale!
Insomma, un buon mix di autori giovanissimi alle prime armi (molti dei quali faranno sicuramente strada), alcuni esordienti e qualche professionista hanno animato ventiquattr’ore intensissime, faticosissime, ma estremamente divertenti e appaganti. Siamo sicuri che chi ha partecipato avrà un buon ricordo di questa esperienza e soprattutto potrà vantarsi in futuro di aver fatto un fumetto contemporaneamente ad un altro centinaio di autori italiani e a diverse centinaia di altri lontanissimi fumettisti sparsi per 89 location in 17 diverse nazioni.
Se ci si pensa bene, non è cosa di tutti i giorni.

Link utili:
Il sito della Scuola del Fumetto di Milano
La cronaca dell'evento