Sesso (RE) - ottobre 2008

Autori partecipanti
• Daniele Bonacini
• Federico Busani
• Vanessa Cardinali
• Davide La Rosa
• Mattia Naliato
• Lorenzo Nuti
• Diego Palmisano
• Niccolò Storai
• Luca Speroni
• Filippo Ughetti


È mattina, quando il nostro Stefano Voltolini mi aspetta davanti alla Stazione ferroviaria di Reggio Emilia per portarmi insieme a Niccolò Storai e Lorenzo Nuti – giunti da poco anche loro in treno – a Sesso per la 24 ore del Fumetto.

Sono Gianpaolo Bombara, Vicepresidente dell'Associazione ComixComunity; abitando in provincia di Asti, talvolta non riesco a seguire di persona tutte le nostre attività. Ma, come per i nostri eventi più importanti, in questi due impegnativi giorni ci sarò. Non solo per incontrare tutti i protagonisti di questa nostra 24 ore, ma anche per trascrivere sul blog messo a disposizione da LoSpazioBianco.it tutte le situazioni che ora per ora si verificheranno.

Arrivato a Sesso, trovo già Claudio Sacchi (il nostro vulcanico Presidente) insieme ad alcuni dei partecipanti. Ringraziata la carissima signora Miriam, responsabile della Biblioteca Leggere Insieme dove siamo, e – idealmente - Gianni Iotti, titolare della stessa, mi metto a definire le ultime questioni.

Per chi ovviamente, non ci fosse stato, traccio una piccola mappa della nostra location. La stanza principale, quella adibita solitamente alla lettura, si configura con un tavolone dove i nostri autori lavoreranno, di un tavolo più piccolo con scanner, computer e quant'altro (postazione operativa di Claudio) e di tutti i libri ammassati per l'occasione negli spazi intorno.

Adiacente a questa camera, una più piccola, dove abbiamo adibito un tavolo a stazione di rinfresco, con bibite e - almeno inizialmente -, la focaccia offertaci dalle preziosa signora Miriam. Questo spazio ristoro è stato prezioso, come potrete immaginare.

Nel locale oltre le scale, il punto di incontro con i visitatori. Davanti ad uno schermo dove viene proiettato il blog della diretta, alcune sedie permettono ai curiosi una comoda tappa informativa su quanto stiamo facendo. Lì c’è anche la mia postazione per il computer in cui inserire i vari post. Tavole, foto e commenti vari sono stati così inseriti man mano che passava il tempo.

Alla partenza delle 24 ore (fissata per le ore 14 del 18 ottobre), i 13 (!) nostri partecipanti si sono immediatamente organizzati ed hanno iniziato a disegnare le 24 tavole previste.

Rapidamente, le prime tavole sono prodotte. Il primissimo a portarci la prima tavola finita è Niccolò Storai, ma presto anche molti altri non sono da meno.

Nel pomeriggio abbiamo anche il piacere di avere con noi gli inviati del Giornale di Reggio e della Gazzetta di Reggio, due giornali locali che avevano già dato notizia dell’evento nei giorni precedenti.

Abbiamo poi proseguito a lavorare tutti a testa bassa. Con, tutto sommato, poche pause iniziali. Certo, quando la stanchezza ha iniziato a farsi sentire, le pause si sono moltiplicate; ma devo dire che c'è stata una resistenza generale piuttosto notevole.

Per venire incontro a chi, nottetempo o nel mattino successivo, avesse avuto momenti di stanchezza estrema, abbiamo anche approntato nella sala della proiezione, eliminate ad una certa ora le sedie, 3 lettini stile spiaggia privata. Temevamo quasi che le richieste di riposo sarebbero state molte, e invece l'adrenalina ha prevalso e quasi tutti sono arrivati in fondo senza pisolino.

A sera inoltrata, arriva l'agognata pizza (lo stomaco iniziava a borbottare), offertaci dal nostro sponsor. Con pure un sostanzioso bis!

Intanto, si scambia qualche messaggino tramite Twitter con le altre sedi italiane. Tutti si sono dimostrati simpaticissimi e l'atmosfera che si è creata anche tra gente che non si conosceva ha reso queste ore veramente piacevoli e ricche.

Alle 23 e 30 circa, colpo di scena! Francesco Matteuzzi (L’Insonne) termina le sue 24 tavole. Direi che siamo in prossimità di un record, ma aspettiamo la conferma dei giudici. ^_-

Il buon Francesco riceve subito i complimenti dalle altre Sedi (con una punta di bonaria invidia… ). Ed iniziano alcuni scambi di battute - vista anche l’ora tarda – giocando sul nome della località dove ci troviamo e sulla performance di Francesco. Ovviamente, con grande ironia, Francesco e noi replichiamo per un po’ con foto e altre battute, che vengono raccolte e ricommentate dagli altri (in particolare dal grande gruppo di Napoli). Veramente uno dei momenti più belli della nostra 24 ore.

Poco dopo ci giunge un bottiglione di caffè ancora fumante che viene subito preso d’assalto e terminato a tempo di record. Anche a più dosi. Ci voleva…

Le ore successive passano abbastanza calme; evidentemente la stanchezza comincia a farsi sentire. Si continua comunque a lavorare e le tavole continuano a passare sul blog della diretta, insieme alle foto che testimoniano quanto il tavolo da lavoro sia ancora vitale.

Passate le ore più difficili, si avvicina il mattino della domenica. Online inizia ad apparire la versione del Giornale di Reggio con il suo supplemento Cultura & Spettacoli. In bella vista c’è l’articolo dedicato a quanto stiamo facendo, con le foto di me e Claudio e quelle del gruppo di autori al lavoro. Che bella emozione.

Teniamo un occhio all’orologio aspettando che apra il bar vicino per ristorarci con un caffè o con un cappuccio. I post si diradano ma la voglia di fare c’è ancora. Ormai in molti hanno finito le loro 24 tavole e qualcuno inizia ad abbandonarci. Noi, comunque, teniamo duro fino all’ultimo.

Alcuni amici che non erano riusciti a passare il sabato ci vengono ora a far visita; per farci coraggio, ritemprarci con due chiacchiere e per complimentarsi. Grazie a tutti.

Siamo quasi alla fine. Qualcuno se n’è andato, ma i più sono ancora con noi. Le ultime tavole si stanno approntando. È questione di poco, ormai.

Giunte le 14, si dà lo stop agli autori, ma scopriamo con piacere che anche chi non si era ancora proposto allo scanner con le tavole intermedie, ha portato avanti il lavoro e ha finito. Una bella soddisfazione anche per noi.

Poco dopo la fine della nostra 24 ore, prima dei saluti di rito, ci gustiamo ancora i piatti di pasta che ancora una volta, molto gentilmente, arrivano dal nostro sponsor. Un ottimo finale, a nostro parere.

Non ci resta che chiudere con l’ultimo post nel blog della diretta, ringraziare e salutare tutte le altre sedi e gli organizzatore della 24 Hour Italy Comics e chi ci è venuto a trovare.

A noi di ComixComunity, l’esperienza è piaciuta molto. E, a sentire i nostri autori, anche a loro. Ci auguriamo quanto prima di partecipare nuovamente ad una 24 ore del Fumetto. Magari in una nuova sede.

Anche la Biblioteca deve chiudere (e, purtroppo, a breve definitivamente) e noi ce ne andiamo finalmente – chi in auto, chi in treno – a casa a riposare per… qualche giorno…
zzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzz.

PS: solo il lunedì 20 finalmente possiamo ammirare l’articolo dedicato a noi sulla Gazzetta di Reggio. È comunque un grande piacere.

Claudio Sacchi e Gianpaolo Bombara
Presidente e Vicepresidente ComixComunity

www.comixcomunity.com
http://imestieridelfumetto.blogspot.com/